Gardone Riviera Gargnano Limone Garda Magasa Salò Tignale Toscolano Maderno Tremosine Valvestino

Parco Alto Garda, 6 March 2015

SPLIT PAYMENT: AVVISO AI FORNITORI

A seguito delle disposizioni introdotte dalla Legge di Stabilità 2015 ( L. 23Dicembre 2014, n. 190 m1. 1 comma 629 lettera b), si informa che, a decorrere dal 1° Gennaio 2015, viene introdotto un particolare meccanismo di assolvimento dell'Iva per le operazioni di acquisto di beni e servizi fatturate nei confronti della Pubblica Amministrazione. Ai Fornitori di beni e servizi sarà erogato il solo importo imponibile indicato in fattura, mentre l'imposta sarà versata direttamente dalla Comunità Montana.

Leggi tutto: SPLIT PAYMENT: AVVISO AI FORNITORI

COMUNICAZIONI FORNITORI: FATTURAZIONE ELETTRONICA

Il Decreto Ministeriale n. 55 del 3 aprile 2013, entrato in vigore il 6 giugno 2013, ha fissato la decorrenza degli obblighi di utilizzo della fatturazione elettronica nei rapporti economici con la Pubblica Amministrazione ai sensi della Legge 244/2007, art.1, commi da 209 a 214.

In ottemperanza a tale disposizione, questa Amministrazione, a decorrere dal 31 marzo 2015, non accetterà più fatture che non siano trasmesse in forma elettronica secondo il formato di cui all’allegato A “Formato della fattura elettronica” del citato DM n.55/2013.Inoltre, trascorsi 3 mesi dalla suddetta data, questa Amministrazione non potrà procedere ad alcun pagamento, nemmeno parziale, sino alla ricezione della fattura in formato elettronico.

L’Amministrazione ha individuato i propri Uffici deputati alla ricezione delle fatture elettroniche inserendoli nell'Indice delle Pubbliche Amministrazioni (IPA), associando ognuno di essi a un Codice Univoco Ufficio.

Leggi tutto: COMUNICAZIONI FORNITORI: FATTURAZIONE ELETTRONICA

REVOCATO IL DIVIETO DI BRUCIATURA DELLE RAMAGLIE

E’ legge la norma sulla combustione controllata in loco del materiale agricolo e forestale derivante da sfalci  potature. 

Il decreto legge 24 giugno 2014, n.91, che aveva reintrodotto la possibiltà di bruciare tali materiali, è stato convertito nella Legge 11 agosto 2014 n. 116 che, all'art. 14,  reca il seguente testo:

8. Al decreto legislativo n. 152 del 2006 e successive modificazioni, sono apportate le seguenti modificazioni:

b) all'articolo 182, dopo il comma 6 è aggiunto il seguente:

"6-bis. Le attività di raggruppamento e abbruciamento in piccoli cumuli e in quantità giornaliere non superiori a tre metri steri per ettaro dei materiali vegetali di cui all’articolo 185, comma 1, lettera f)  (fra cui sfalci e potature), effettuate nel luogo di produzione, costituiscono normali pratiche agricole consentite per il reimpiego dei materiali come sostanze concimanti o ammendanti, e non attività di gestione dei rifiuti. Nei periodi di massimo rischio per gli incendi boschivi, dichiarati dalle regioni, la combustione di residui vegetali agricoli e forestali è sempre vietata. I comuni e le altre amministrazioni competenti in materia ambientale hanno la facoltà di sospendere, differire o vietare la combustione del materiale di cui al presente comma all’aperto in tutti i casi in cui sussistono condizioni meteorologiche, climatiche o ambientali sfavorevoli e in tutti i casi in cui da tale attività possano derivare rischi per la pubblica e privata incolumità e per la salute umana, con particolare riferimento al rispetto dei livelli annuali delle polveri sottili (PM10)";

Come si evidenzia nel testo i comuni possono sospendere, differire o vietare la combustione, per cui è opportuno verificare presso il comune interessato, prima di procedere alle operazioni di bruciatura, se siano stati assunti provvedimenti in tal senso.

 

  
 

PROGETTO DSA - ATTIVIAMOCI

Nell'ambito del progetto DSA - Attiviamoci, si avvisa che è attivo il bando per l'erogazione di un contributo una tantum per sostenere le famiglie nella certificazione/valutazione dei disturbi dell'apprendimento (scuole primarie - scuole secondarie di I grado)

Per info piĂą dettagliate scarica il bando completo qui

Leggi tutto: PROGETTO DSA - ATTIVIAMOCI

Nuove caselle di posta elettronica con suffisso @cm-parcoaltogarda.bs.it

posta elettronicaCon la messa on line del nuovo sito internet, il cui dominio è www.cm-parcoaltogarda.bs.it, anche le attuali caselle di posta elettronica (@parcoaltogarda.eu) sono state modificate con il nuovo suffisso @cm-parcoaltogarda.bs.it , mentre la parte prima della chiocciola non è stata variata.

 

Gli utenti sono pertanto pregati di inviare le e-mail alle stesse caselle già in uso, sostituendo però il suffisso @parcoaltogarda.eu con il nuovo suffisso @cm-parcoaltogarda.bs.it

Clicca qui per vedere l'elenco completo delle caselle di posta elettronica corrette.